Difese Immunitarie Basse

difese immunitarie basse

Il sistema immunitario è costituito da una sofisticata rete di cellule, tessuti e organi che lavorano insieme per difendere l’organismo dagli attacchi di invasori esterni, soprattutto microrganismi quali batteri, parassiti e funghi che possono causare infezioni.

Anche i virus causano infezioni, ma sono troppo primitivi per essere classificati come organismi viventi. Il corpo umano fornisce un ambiente di riproduzione ideale per molti microrganismi ed è compito del sistema immunitario impedire che ci riescano, a meno che la convivenza non rappresenti un vantaggio reciproco (come accade nell’intestino, nell’ecosistema vaginale, …).

Il sistema immunitario è straordinariamente complesso, è in grado di riconoscere e ricordare milioni di nemici diversi e può produrre quasi in tempo reale munizioni specifiche per ognuno di essi.

Il segreto del suo successo è una rete di comunicazione elaborata e dinamica, milioni e milioni di cellule organizzate in insiemi e sottoinsiemi, che si riuniscono come nuvole di api attorno a un alveare scambiandosi continuamente nuove informazioni. In caso di allarme le cellule si attivano e producono sostanze chimiche che attraverso raffinati e granulari meccanismi regolano la  crescita e il comportamento delle cellule difensive, arruolano altre cellule del sistema immunitario e dirigono le nuove reclute nei focolai di crisi.

Vengono inoltre studiati e approfonditi i meccanismi genetici alla base della risposta immunitaria,  così come quelli che dettano la biologia di batteri, virus e parassiti. La combinazione di nuove tecnologie l’aumento della conoscenza sull’informazione genetica  ci permetteranno di capire ancora meglio il funzionamento, ma concentriamoci ora su cosa possiamo fare concretamente per rafforzare le nostre difese.

Per funzionare bene richiede equilibrio e armonia. I ricercatori hanno ancora molto da scoprire sulle complicazioni e sulle interconnessioni della risposta immunitaria e per ora non esistono collegamenti scientificamente dimostrati tra l’adozione di uno stile di vita più sano e il miglioramento della funzione immunitaria.

Quali sono le cause?

I ricercatori ritengono che il processo di invecchiamento porti in qualche modo a una riduzione della capacità  di risposta immunitaria, che a sua volta causa un aumento delle infezioni, delle malattie infiammatorie e dei tumori. Nei paesi sviluppati, man mano che l’aspettativa di vita cresce, crescono anche le malattie legate all’invecchiamento.

àˆ esperienza comune che le scuole siano un vero ricettacolo di batteri e virus e che i bambini si passino questi germi tra loro ogni volta che studiano, mangiano o giocano insieme; per un ragazzo prendere un raffreddore può non essere un grosso problema e in un paio di giorni il suo  sistema immunitario si occupa di sconfiggere la minaccia.

Per i loro insegnanti più anziani e i nonni, invece, ogni inverno  è una sfida più impegnativa; può servire una settimana o più per un recupero completo.

Questo è ciò che i geriatri stanno cercando di capire, anche sulla base di alcune osservazioni:

  • Il sistema immunitario diventa più lento a rispondere e questo aumenta il rischio di ammalarsi. àˆ stato inoltre dimostrato che i vaccini per l’influenza o altre malattie determinano una risposta meno efficace o meno duratura nel paziente anziano.
  • Si è più esposti ad alcune malattie autoimmuni.
  • L’organismo guarisce più lentamente perchè ci sono meno cellule a difesa.
  • La capacità  del sistema immunitario di individuare e correggere i difetti delle proprie cellule declina e questo spiega l’aumento del rischio di tumore.

Alcune persone rimangono in buona salute anche quando invecchiano, ma la conclusione di molte ricerche è che, rispetto alle persone più giovani, gli anziani corrono un rischio molto maggiore di contrarre malattie infettive. Le infezioni respiratorie, l’influenza e in particolare la polmonite sono una delle principali cause di morte degli over 65 in tutto il mondo.

Il sistema immunitario adattativo è più complesso rispetto al sistema immunitario innato e comprende timo, milza, tonsille, midollo osseo, sistema circolatorio e sistema linfatico. Queste diverse parti del corpo lavorano insieme per produrre, immagazzinare e trasportare tipi specifici di cellule e sostanze in grado di  combattere le minacce per la salute e rappresentano un interessante campo di studi dedicato agli eventuali cambiamenti che intervengono con gli anni.  Alcuni ricercatori sono per esempio interessati all’eventuale diminuzione dell’efficienza del midollo osseo nella produzione di cellule staminali che danno origine alle cellule del sistema immunitario.

 

Quali sono i rimedi?

Per innalzare le difese immunitarie, è consigliabile l’utilizzo a cicli alterni di integratori che vadano a potenziare il nostro sistema immunitario, impedendo e riducendo la possibilità  di influenzarci molto più spesso. L’associazione con fermenti lattici e probiotici, garantisce un ottimo connubio.

Il Farmacista Consiglia

Mostrando 1–18 di 61 risultati

Mostrando 1–18 di 61 risultati